Recensioni

Recensione alla silloge di Eliana Vinciguerra “Gocce d’Anima” (a cura di Ilaria Celestini, critico letterario, specialista in Lingua e Letteratura Italiana)

Una raccolta di liriche preziose, con alcune brevi riflessioni in prosa, in cui emerge tutta l’anima dell’Autrice, anima straordinariamente grande e colma di amore e di valori morali autentici e profondi: dopo il successo della raccolta di prose “Con animo Bambino” (Angolazioni Editore 2016), “Gocce d’Anima” (Edizioni YouCanPrint 2016), prima silloge poetica di Eliana Vinciguerra, è un vero gioiello letterario, in cui si mescolano con eleganza e sapienza compositiva delicati e intensi quadri di vita, descrizioni di luoghi amati, riflessione e denuncia di tematiche sociali, meditazioni esistenziali e intensissimi palpiti d’amore.

Tutto il mondo affettivo dell’Autrice è rappresentato in queste pagine, che scorrono piene di immagini di grande bellezza e di straordinaria efficacia: gli affetti familiari sono espressi con toni altamente lirici e nel contempo con struggente dolcezza; il ricordo del passato è sempre unito alla comunicazione di una solida speranza; la bellezza e l’armonia della natura fanno da significativo contrappunto alla rappresentazione della solitudine e del disagio di tanta umanità che si aggira desolata e dolente negli scenari urbani.

Ma parlare delle liriche di Eliana Vinciguerra in termini di sola critica letteraria, evidenziandone semplicemente gli aspetti formali, quali la perfetta musicalità e il ritmo estremamente gradevole e incisivo, la bellezza e la nobiltà delle chiuse e la grazia dello stile sarebbe riduttivo: la poesia di Eliana è essenzialmente anima, è un’anima meravigliosa che si svela, che parla, che offre con generosità la parte più vera di sé.

Ed è cuore che pulsa, la sua scrittura, che vibra di compassione per ogni essere vivente e in particolare per i più deboli, per le anime ferite dalla vita, per lo sguardo innocente dei bambini e per tutto ciò che va custodito con amore: una nuova esistenza, un baluginio d’infinito nella fatica quotidiana del vivere, una gioia condivisa con ottimismo e tenerezza.

Nella raccolta emerge tutta la forza dei valori etici che da sempre guidano l’Autrice: dedizione alla famiglia, amore disinteressato verso tutti e in particolare verso i sofferenti, lealtà e onestà adamantina nell’amicizia e nell’amore, passione per l’esistenza, attenzione verso il sociale e per la bellezza, per l’arte, per la cultura nel segno della condivisione e trasmissione di valori.

Eliana è stata infermiera professionale e ha operato come volontaria anche in contesti altamente drammatici in zone belliche; ha visto in prima persona tutto il dolore del mondo e tutto il male che è in grado di compiere l’essere umano.

Ogni sua poesia è un invito alla speranza, ad andare oltre, a realizzare con impegno e onestà un mondo migliore.

Le sue liriche possiedono il dono che è proprio soltanto della grande poesia: la capacità di esprimere la propria esperienza e meditazione individuale, trascendendola e arrivando così a esprimere una dimensione universale in cui ogni essere umano si possa riconoscere.

L’anima non ha confini, né barriere: e l’anima splendida che emerge da queste pagine, è un’anima vera e vibra di autenticità; in questo mondo, spesso ferito da violenze e dove i volti umani si riducono troppo sovente a mere maschere, incontrare il cuore e la grazia di un’anima autentica è un’esperienza di cui ciascuno di noi ha bisogno e dopo questa lettura, ognuno si sente arricchito e migliore.

Grazie, Eliana, per averci donato queste gocce di te e della tua anima grande.

Ilaria Celestini

(critico letterario, specialista in Lingua e Letteratura Italiana)

Annunci
Standard